Abiti in condominio? Lo sai che oggi puoi rinnovare il condominio a costi bassissimi?

Il tuo appartamento è freddo e umido… e le bollette troppo care? Lo sai che oggi il tuo condominio può godere delle detrazioni fiscali con la CESSIONE DEL CREDITO per la riqualificazione energetica?

Come riqualificare il tuo condominio spendendo metà e ottenere bollette più basse

Forse non sai che fino al 2021 anche i condomini possono usufruire delle detrazioni fiscali che possono arrivare fino al 75% dell’importo dei lavori sulle parti condominiali. Qui ti spieghiamo come fare utilizzando la cessione del credito d’imposta.

La cessione del credito d'imposta abbassa i costi di riqualificazione del condominio

CEDI IL TUO CREDITO D'IMPOSTA

Sconto sul costo dei lavori di riqualificazione condominio

RICEVI SUBITO 50% DI SCONTO SUL COSTO LAVORI

Condominio riqualificato

RIQUALIFICHI IL TUO CONDOMINIO SPENDENDO MENO

Bollette più basse con condominio riqualificato

OTTIENI DA SUBITO BOLLETTE PIÙ BASSE

Risparmio immediato con il condominio riqualificato

PIÙ SOLDI NELLE TUE TASCHE

Aumento di valore fino al 17% per appartamenti in condominio riqualificato

AUMENTI IL VALORE DEL TUO APPARTAMENTO DAL 15 AL 17%

Se abiti in condominio oggi anche tu puoi ristrutturare e rendere più efficiente il tuo condominio e avvalerti delle detrazioni fiscali.

Tutto questo è più facile grazie allo strumento della CESSIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA che consente di dimezzare l’importo del costo dei lavori di riqualificazione che diventano più facili da affrontare.

La riqualificazione energetica conviene

per il tuo condominio

il condominio a bassa efficienza energetica si svaluta molto più di uno a cui sono stati fatti lavori di efficientamento: facendo il solo cappotto si può passare dalla classe energetica G alla A

il condominio riqualificato energeticamente fa aumentare il valore degli appartamenti del 15% grazie ad una migliore classe energetica e agli esterni del condominio completamente rinnovati e in condizioni pari al nuovo

Esempio di riqualificazione con cessione del credito

Consideriamo un condominio di 10 appartamenti in cui si vogliano fare questi lavori di riqualificazione energetica:

  • cappotto su tutte le pareti esterne dell’edificio
  • sostituzione dell’intero stock di serramenti di ogni appartamento con serramenti nuovi ad elevata efficienza energetica
  • parete ventilata sulla facciata più esposta al sole per aumentarne l’efficienza termica durante la stagione estiva

L’importo lavori ammonta a € 200.000.

In base alle procedure definite dall’agenzia delle entrate l’importo dei lavori viene attualizzato in base ad una percentuale di circa il 30% (questa percentuale può variare leggermente a seconda delle condizioni poste dalla società ESCO, Energy Service Company, incaricata della cessione del credito).

L’importo lavori attualizzato è quello su cui si calcola il credito in cessione.

Il credito d’imposta da cedere sulla base di questa previsione ammonta al 70% di € 260.000 ovvero a € 182.000.

L’importo che dovrà essere finanziato dal condominio corrisponde invece al 30% di € 260.000 ovvero € 78.000.

Questo importo verrà suddiviso fra tutte le unità, che grazie alla ESCO possono accedere ad un finanziamento chirografario al tasso del 4% fisso per 10 anni con quota mensile di € 80

che si ripaga in buona parte (50% circa) con il guadagno ottenuto dall’efficientamento energetico dell’immobile.

Si tratta di un ottimo investimento se consideri anche l’aumento di valore dell’immobile certificato dalla stessa Camera di Commercio quantificabile dal 15% al 17% .

Scopri subito cosa possiamo fare per il tuo  condominio: contattaci

Il condominio riqualificato fa risparmiare in consumi di energia
Con la cessione del credito si spende meno per riqualificare il condominio, si riducono i consumi di energia e gli appartamenti valgono di più

I vantaggi della cessione del credito d'imposta

  • Accesso al finanziamento anche di soggetti difficilmente “bancabili” e di conseguenza al condominio di cui fanno parte anche condomini con morosità pari al 10% (1 unità su 10) per effetto della L. 220 del 2012.
  • Minor durata del periodo di rientro o, a parità di durata, rate molto più leggere.
  • Il cassetto fiscale dei condomini rimane vuoto. Significa che l’anno successivo è possibile richiedere ed ottenere una nuova detrazione fiscale per ristrutturazione o riqualificazione energetica.
  • Riqualificazione del condominio con conseguente protezione del suo valore di mercato nel lungo termine e notevole aumento nell’immediato.
  • Guadagno economico effettivo in bolletta riscontrabile fin dal primo mese dopo la messa in opera del cappotto e della nuova caldaia e possiamo fare il discorso analogo sulle finestre.

Cos'è la cessione del credito d'imposta

Dal 1° gennaio 2017 è prevista la possibilità di cedere il credito derivante dalla detrazione Irpef spettante per gli interventi di riqualificazione energetica.

Come funziona

Ognuno dei componenti il condominio cede il proprio diritto al credito sul 70% o 75% dell’importo dei lavori a dei soggetti fiscali debitamente riconosciuti e autorizzati dallo Stato, che hanno l’interesse ad acquistare tale credito. Solitamente si tratta delle grandi compagnie di produzione e distribuzione di Luce e Gas.

Il credito viene acquisito dall’acquirente finale il quale può anche finanziare la quota residua non coperta dalla cessione del credito.

La cessione del credito è mediata da particolari società denominate ESCO (Energy Service Company).

Le ESCO  sono società di servizi riconosciute dallo Stato specializzate in interventi nel settore dell’efficienza energetica, in grado di offrire servizi energetici integrati all’utente, quali progettazione, installazione, manutenzione e gestione degli impianti e degli isolamenti, in un’ottica di garanzia dei risultati e di finanziamento tramite terzi. 

Le ESCO inoltre certificano l’esistenza dei presupposti per la cessione del credito che può avvenire solo a determinate condizioni e in cambio di questa operazione viene loro versata una commissione.

Riqualificare il condominio costa meno con la cessione del credito d'imposta

Scopri la convenienza della CESSIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA: contattaci

Cosa vuol dire RIQUALIFICARE il condominio?

  • isolare con il cappotto
  • cambiare i serramenti
  • cambiare l'impianto di riscaldamento con uno più efficiente
  • Installare in ogni appartamento un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC)
  • sostituzione dei dettagli esterni del condominio
  • Installazione dell'ascensore o sostituzione del vecchio
  • fare le pareti ventilate
Complesso residenziale Green Park a Cadoneghe - Arch. Alberto Zanella - Giuseppe Bertani
Complesso residenziale Green Park, Cadoneghe (Padova) - Architetti Alberto Zanella e Giuseppe Bertani

Con la CESSIONE DEL CREDITO D'IMPOSTA è possibile eseguire la riqualificazione energetica di un condominio come con le normali detrazioni fiscali ma in un modo molto, molto più conveniente.

Riqualificare un condominio significa modificarne le caratteristiche dell’involucro (pareti esterne, tetto, finestre, terrazze ecc) e gli impianti tecnologici, soprattutto quello di riscaldamento, con l’obiettivo di abbassarne i consumi energetici.

In sintesi significa:

  • Coibentare tutte le superfici esterne, compreso il tetto, ovvero “fare il cappotto”.
  • Sostituire i vecchi serramenti con serramenti nuovi ad alte prestazioni.
  • Sostituire le vecchie caldaie con nuove caldaie più efficienti e se il condominio ha ancora il riscaldamento centralizzato passare al riscaldamento autonomo. Sostituire i vecchi impianti a radiatori con quelli a pavimento radiante più moderni ed efficienti.
  • Installare in ogni appartamento un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) grazie al quale sostituire l’aria umida e viziata interna con aria fresca esterna preriscaldata senza dover aprire le finestre evitando di disperdere in pochi secondi il calore degli ambienti interni. Tali dispositivi consentono inoltre di eliminare le cause che sono all’origine della formazione di muffe all’interno degli appartamenti.
  • Sostituire grondaie, lattonerie, ringhiere e parapetti ed ogni dettaglio estetico esterno dell’edificio.
  • Installare un ascensore all’interno dei vecchi condomini che ne sono sprovvisti o sostituire il vecchio con un nuovo modello a recupero di energia.

Tutte queste lavorazioni sono detraibili al 70%

ma si può arrivare al 75% di detrazione dotando le pareti esterne di una “facciata ventilata”

ovvero di uno schermo dall’elevato contenuto estetico grazie al quale:

  •  aumentare la prestazione estiva delle pareti (minori consumi di corrente per il funzionamento dei climatizzatori)
  • ottenere pareti esterne di grande effetto estetico che non invecchieranno mai! Le pareti ventilate infatti sono composte da materiali che si lavano con una semplice pioggia e non degradano nel tempo a differenza degli intonaci e delle pitture tradizionali, permettendo al condominio di apparire sempre “come nuovo”.

Scopri subito i vantaggi per il tuo  condominio: contattaci

Guarda un altro esempio di riqualificazione

Considerando un importo lavori di € 200.000 per un condominio di 10 appartamenti si può configurare l’intervento di riqualificazione in modo diverso, per esempio:

  • cappotto
  • nuova caldaia condominiale a metano ad alta efficienza

Il totale dei lavori ammonta a € 200.000: 20.000 € per ciascuna unità.

Supponiamo che la maggioranza dei condomini voglia affrontare l’investimento approfittando delle detrazioni fiscali ma che ci sia una minoranza che non può o non vuole procedere con i lavori.

In tal caso una soluzione, a nostro avviso l’unica disponibile, è di approfittare della possibilità di CEDERE IL CREDITO D’IMPOSTA DEI CONDOMINI.

Con la cessione del credito d’imposta verrà immediatamente riconosciuto al condominio uno sconto sui lavori che riduce l’importo da finanziare a € 78.000.

Ogni condomino può approfittare del finanziamento chirografario al tasso fisso del 4% proposto dalla ESCO.

Ecco che un investimento che prima sembrava inaffrontabile diventa qualcosa di molto, molto più fattibile.

Con un finanziamento a 10 anni l’importo che ogni proprietario dovrà rimborsare è di circa € 9.600 con una rata mensile di circa 80 euro,

che si ripaga in buona parte (circa il 50%) con il guadagno ottenuto dall’efficientamento energetico dell’immobile.

Si tratta di un ottimo investimento se tieni presente anche l’aumento di valore dell’immobile certificato dalla stessa Camera di Commercio quantificabile dal 15% al 17% .

Contattaci per il tuo preventivo: compila il modulo, è gratis!






Interventi richiesti:


Cosa facciamo per il tuo condominio

Condominio riqualificato
  • SOPRALLUOGO, PROGETTO, BUSINESS PLAN
  • SICUREZZA, DIREZIONE DEI LAVORI, COLLAUDO E CONSEGNA
  • APE, PRATICHE AMMINISTRATIVE, LICENZE EDILIZIE
  • PROGETTO STRUTTURALE ARCHITETTONICO TERMOTECNICO
  • ISOLAMENTO DELLA COPERTURA, ISOLAMENTO A CAPPOTTO DELLE PARETI, SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI
  • FOTOVOLTAICO, SOLARE TERMICO, GEOTERMIA
  • VMC VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA, CLIMA IN POMPA DI CALORE

Tutto l’iter della riqualificazione del condominio è garantito da una società ESCO (Energy Saving Company) autorizzata dallo Stato che si occupa della gestione di tutti gli aspetti: amministrativi, progettuali e fiscali. I passi da seguire sono i seguenti:

  1. Analisi preventiva eseguita da Termotecnici qualificati, necessaria a descrivere il comportamento del condominio dal punto di vista energetico. Tale analisi è fondamentale per impostare un progetto di riqualificazione ottimizzato sulle esigenze del condominio. L’obiettivo minimo del progetto per potersi avvalere della modalità della cessione del credito d’imposta è che la classe energetica dell’edificio aumenti di almeno due classi (es: da G a E). In generale però con un progetto ben fatto si riesce a portare un edificio in classe A.

  2. Svolgimento di tutte le pratiche edilizie necessarie per l’ottenimento dei permessi per l’esecuzione dei lavori (Segnalazione certificata di inizio attività) e adempimento di tutti gli oneri relativi alla sicurezza nel cantiere previsti dalla normativa vigente in materia di sicurezza.

  3. Cessione del credito d’imposta del condominio ed ottenimento del relativo finanziamento che verrà erogato immediatamente sotto forma di sconto sui lavori da eseguire.

  4. Ottenimento attraverso la società ESCO di finanziamento del residuo (la parte non coperta dalla cessione del credito) tramite mutuo chirografario (senza garanzie reali quali ipoteca su un immobile, fidejussione ecc.).

  5. Esecuzione dei lavori. I lavori possono essere eseguiti solamente da imprese certificate dalla società ESCO che farà da capofila dell’operazione, sotto la direzione di professionisti qualificati.

  6. A lavori finiti verrà emesso un certificato di collaudo finale e verrà rilasciato al condominio un Attestato di Prestazione Energetica attestante il raggiungimento degli obiettivi prestabiliti.

Gli svantaggi della cessione del credito d'imposta

Obiettivamente nessuno

PERCHÉ NON APPROFITTARNE?

Possiamo fornire a te, ai tuoi condomini e al tuo amministratore di condominio tutta la consulenza necessaria e il supporto di specialisti qualificati e società ESCO (Energy Service Company) che assistono il condominio garantendo il risultato finale, anche mettendo il privato in contatto con istituti di credito che hanno previsto linee di credito particolari per i condomini che intendono avvalersi di questa opportunità.

Dicono di noi

Chi siamo

SOLIDA COSTRUZIONI

Diamo Solidità al tuo investimento

Con oltre 30 anni di esperienza, offriamo qualità, innovazione e molti servizi. Utilizziamo prodotti certificati e garantiti da aziende leader di settore, manodopera selezionata per qualifica e specializzazione. Le nostre aree di intervento: ristrutturazioni, costruzioni, isolamenti, progettazioni.

 

FAREARCHITETTURA

Arch. Alberto Zanella

Sono specializzato in Tutela e Recupero del Patrimonio Storico ed Architettonico. Negli ultimi anni mi sono occupato prevalentemente di ristrutturazioni, anche di edifici storici, un settore dinamico e sempre più in espansione grazie all’impulso ricevuto dalle detrazioni fiscali. Le mie aree d’intervento: progettazione, consulenza per detrazioni fiscali, direzione lavori e direzione tecnica.

Chiamaci Subito